Parmenide: suoni, immagini, esperienza
A cura di Livio Rossetti e Massimo Pulpito
Gemelli Marciano, M. Laura
2013, 304 S, Gb, (academia)
Bestell-Nr. 354426

38,50 EUR

Parmenide è davvero quel filosofo speculativo quale viene presentato nella tradizione filosofica occidentale? Se si abbandonano i pre-supposti 'filosofici' e si legge il poema come l'autore stesso lo descrive, una rivelazione divina, inquadrandolo nel suo contesto storico-culturale Velino e Magno-Greco, la risposta è no. Parmenide descrive vividamente l'esperienza di una catabasi profondamente reale e trasformativa, guidata dalla divinità. Attraverso suoni, immagini, 'catene verbali' la dea conduce il poeta al di là di ogni separazione e distinzione, alla quiete assoluta, all'esperienza dell'esistenza stessa. In questo stesso contesto di 'sapienza vissuta' anche i paradossi di Zenone assumono un'altra fisionomia. Lungi dall'essere 'giochi intellettuali', essi si rivelano parte integrante di una pratica catartica, tesa a superare gli automatismi concettuali e i luoghi comuni per preparare l'individuo all'esperienza dell'essere come è intesa nel poema parmenideo.
Il successivo vivace dibattito sul testo delle lezioni eleatiche di M. Laura Gemelli testimonia non solo della vitalità degli insegnamenti di Parmenide e Zenone, ma apre la via a scenari interpretativi inediti.
 

Bestellen


Kommentare (0)

Ihr Kommentar

 Vorab bitten wir Sie, diese kleine Aufgabe zu lösen: 5 x 4 = 


Netiquette